Svalbard in barca a vela

6 Ottobre, 2019 • BlogNessun Commento

Visitare le Svalbard in barca a vela? Perché no? Quando andare, cosa portare e soprattutto cosa mi devo aspettare da un viaggio alle Svalbard in barca a vela.

Scelte personali

Quando andare, dove andare e come andare, sono sempre scelte personali. De gustibus dicevano i latini. Confesso che quando mi si prospettò la possibilità di una crociera alle Svalbard in barca a vela rimasi interdetta. Non farà troppo freddo? Non sarà monotono navigare tra il bianco accecante dei ghiacci? Insomma lì per lì scartai stupidamente l’idea di una crociera in barca a vela alle Svalbard.

Svlbard in barca a vela

Tutti possiamo cambiare idea

Un giorno, però, una mia cara amica tornò entusiasta da una bellissima crociera alle Svalbard e mi convinse a non perdermi quell’esperienza. Mi fece una testa come un pallone: “devi assolutamente partire, non sai cosa ti perdi!”. Conosco la mia amica, ama come me la natura i trekking e l’avventura, ma passati i 50 anni, entrambe non disdegniamo le comodità essenziali. Alla fine di una giornata attiva ci piace l’idea di poterci ritirare in una piccola cabina calda e magari anche con il bagno privato. La mia amica aveva scelto una crociera in veliero, il Rembrandt una goletta 3 alberi di poco più di 50 mt, 30 passeggeri e 12 marinai per navigare l’arcipelago effettuando escursioni naturalistiche giornaliere (trekking, sci, o kayak). Niente male, mi convinse.

Arctica II, la mia scelta

Io optai per un viaggio in barca a vela alle Svalbard su un natante un po’ più piccolino e un po’ più economico. Arctica II, 8 passeggeri, 2 marinai, 5 piccole cabine con bagno privato (conditio sine qua non!). La crociera in barca a vela alle Svalbard era accompagnata da Stefano, una simpatica guida italiana “malata” di artico, che vive alle Svalbard da oltre 20 anni e conosce l’arcipelago in ogni suo angolo. Ho trascorso una settimana densa di avventure e passeggiate nel silenzio assoluto circondata da panorami mozzafiato…. altro che “monotonia del bianco accecante”. I timori iniziali sono letteralmente svaniti! Le Svalbard in barca a vela sono a dir poco magiche: sole di mezzanotte, foche sonnecchianti che si rimirano i fronti glaciali, orsi all’orizzonte, volpi artiche, il rumore del ghiaccio che cade in mare, l’unica cosa che manca è l’aurora boreale, ma non si può avere tutto nella vita.

Quando effettuare una crociera alle Svalbard in barca a vela

Per il periodo c’è poco da scegliere. Il clima alle svalbard impone crociere in barca a vela solo d’estate, o meglio da Maggio a Settembre, quando la luce illumina l’arcipelago delle Svalbard per tutto il giorno e il sole di mezzanotte ti risplende sulla testa. In base al mese estivo prescelto sarà più o meno probabile trovare neve, ghiaccio o fango. In base alla fortuna sarà possibile incontrare più o meno fauna artica, diciamo però che l’incontro con le foche e l’orso è quasi assicurato.

Crociere alle Svalbard, non solo barca a vela

Andare alle Svalbard in barca a vela non è l’unica soluzione, esistono diverse crociere artiche con navi oceanografiche più o meno grandi che offrono diverse opportunità crociere più o meno attive.

Cosa non scordare mai in un viaggio alle Svalbard in barca a vela

Il binocolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *