Svalbard off limits per la maggior parte delle crociere

12 Maggio, 2014 • News, scienza e naturaNessun Commento

Le  incontaminate e remote isole dell’arcipelago norvegese delle Svalbard saranno, a partire dal prossimo gennaio 2015, aree off limits per la maggior parte delle grandi navi da crocera.

Le principali compagnie non potranno infatti più raggiungere la lontana e selvaggia destinazione del Nord Europa a causa dell’introduzione di un nuovo regolamento che vieterà alle navi l’utilizzo di oli combustibili densi. Il divieto è simile a quello introdotto nel 2011 in Antartide, in virtù del quale molti operatori avevano dovuto annullare gli itinerari originariamente programmati.

Non si tratta tuttavia di una vera e propria novità per l’arcipelago: un’analoga restrizione è infatti rimasta in vigore dal 2007 al 2010; successivamente le autorità locali avevano concesso una sospensiva di 5 anni – limitatamente agli scali di Ny-Alesund e Magdalena Bay – per consentire alle Compagnie di adeguarsi alla normativa, adottando provvedimenti atti a poter utilizzare nei motori delle loro navi il gasolio marino leggero DMA.

arctic-cruise[1]Ad oggi, tuttavia, il petrolio pesante rimane ancora il combustibile dominante e, a partire dal prossimo 1 Gennaio 2015, la normativa vieterà l’ingresso nell’area a tutte le unità che lo utilizzano, indipendentemente dalla loro stazza.

Princess Cruises, Holland America Line, Silversea, MSC Crociere, Seabourn, Regent Seven Seas, Fred Olsen, Saga ed altre: sono ancora tante le compagnie a ricomprendere nei propri itinerari le Svalbard e che rischiano dal prossimo anno di dover rinunciare ad una delle mete più sorprendenti e naturalistiche del Nord Europa.
Dall’entrata in vigore del nuovo regolamento, saranno probabilmente le navi di più piccole dimensioni e quelle da spedizione ad avere maggiori possibilità di attracco nel rispetto della condizione introdotta (la flotta Hurtigruten rispetta già la nuova normativa) e consentiranno ai propri ospiti di esplorare in profondità l’area attraverso piccoli gommoni che navigheranno lungo i ghiacciai e la straordinaria fauna selvatica che caratterizza l’intera regione.

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *