Svalbard: informazioni base per il viaggiatore

Informazioni necessarie per la pianificazione di un viaggio alla Svalbard. Un viaggio destinato a persone adeguatamente preparate e interessate alla vita di queste latitudini. Questo arcipelago, infatti, è l’ultima terra selvaggia di facile accesso del mondo e per tutelare l’ambiente di questo territorio unico ci sono delle restrizioni da rispettare per chi lo visita.

Un viaggio quindi per chi ama la natura incontaminata, l’osservazione della vita degli animali e di paesaggi straordinariamente insoliti, immersi in un’atmosfera incredibilmente pura e limpida.

 

Come organizzare un viaggio alle Svalbard?

 Partiamo dal presupposto che le isole Svalbard non sono una meta come tante altre, anche solo per essere un arcipelago di isole situato nel cuore del Mar Glaciale Artico a circa mille chilometri di distanza dal Polo Nord.
Un luogo che sembra essere lontano e remoto ma che si può comunque raggiungere in aereo da Oslo a prezzi ragionevoli. 
Ma come organizzare un viaggio fai da te alle Svalbard?

Contenere i costi è possibile fino a un certo punto, dato che per alcuni motivi di sicurezza la maggior parte delle esperienze che si possono vivere necessitano di un tour organizzato. 
Per questo viaggio, come per la Groenlandia, si necessita ovviamente di un budget un po’ più alto rispetto altre mete europee.
Troverai tutte le informazioni che ti servono in questa guida completissima e, se non dovessero bastarti, puoi sempre venirci a trovare sul gruppo Facebook

CONDIZIONI CLIMATICHE USUALI

(DAL  15 GIUGNO AL 15 SETTEMBRE)

  • Temperatura media, circa 5° C
  • Luce solare tutto il giorno (sole di mezzanotte)
  • Precipitazioni scarse, ma nebbia e nuvole in superficie frequenti, specialmente ad inizio della stagione estiva
  • Venti freddi frequenti
  • A inizio stagione, residui di neve al nord
  • In caso di pioggia, il suolo potrebbe essere scivoloso anche a causa della neve che si scioglie

COME ARRIVARE

Per raggiungere le Svalbard, dovete arrivare a Longyearbyden, il capoluogo. Ci si può servire di voli regolari della SAS che giornalmente in estate e due volte alla settimana in inverno collegano Longyearbyden con Tromsø in Norvegia.

Da Roma e da Milano voli giornalieri Alitalia e SAS (Scandinavian Air Lines) collegano l’Italia alla Scandinavia.
Sulla tratta Tromsø-Longyearbyden i voli locali sono sempre pieni di minatori e funzionari ed è quindi indispensabile prenotare con molto anticipo, soprattutto in alta stagione.
In ogni caso, tra coincidenze e attese (non lunghe), servono non meno di 24 ore di viaggio per giungere le Svalbard dall’Italia.
Una volta in loco è il caso di affidarsi a un’agenzia per effettuare tour e escursioni.

COSA PORTARE IN VIAGGIO

Il clima è molto rigido d’inverno e la navigazione quasi impossibile a causa della banchisa polare che stringe tutte le isole: In estate, con il sole che non tramonta, le condizioni sono più favorevoli ed il clima più accettabile. Il tempo comunque è molto variabile e le condizioni atmosferiche possono diventare rapidamente pericolose. Perció chiunque intenda allontanarsi da Longyearbyden deve notificare i propri dati e l’itinerario che intende seguire al governatore delle isole per ogni evenienza. Informarsi per tempo sulle condizioni e sulla difficoltà dell’escursione scelta, diventa quindi una saggia priorità quando si vuole conoscere il Grande Nord.

Ecco qualche consiglio utile:

Estate
  • Portate sempre con voi giacche a vento impermeabili, anche se il cielo è terso.
  • Portate sia pantaloni leggeri che pesanti: il tempo cambia velocemente.
  • Pensate a mantenere i piedi caldi e asciutti.
  • Ricordate che sebbene sia estate, l’acqua è fredda.
  • Le sere sono sempre fresche, anche quando c’è il sole a mezzanotte.
Inverno
  • Pensate a tenere calda la testa!
  • Lana a diretto contatto con il corpo, quindi uno strato isolante e infine, esternamente, uno che non lasci passare il vento.
  • Pensate a tenere caldi i piedi (calzature comode, due paia di calzini: un paio a contatto con il piede ed uno di lana sopra).
  • Regolate voi stessi la temperatura mettendo o togliendo indumenti, aprendoli o chiudendoli.
  • Evitate di sudare.

Tags: ,

2 Responses to Svalbard: informazioni base per il viaggiatore

  1. Roberto ha detto:

    Informazioni molto utili, grazie mille !

  2. GIOVANNI ha detto:

    SALVE HO PENSATO DI EFFETUARE UN VIAGGIO PRESSO L ISOLA DI SVALBARD . SONO IO CON MIA MOGLIE . I MESI DISPONIBILI SONO LUGLIO AGOSTO. VI CHIEDO INFORMAZIONI SUL LIVELLO D IMPEGNO E PREPARAZIONE PER AFFRONTARE UNA VACANZA SULLE ISOLE SVALBARD . ED ANCHE I COSTI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *